L’attività di vigilanza sul rumore e l’applicazione del criterio differenziale a tutela del cittadino disturbato

  • Anna Callegari Arpa Emilia-Romagna
  • Maurizio Poli Arpae Emilia-Romagna

Abstract

Il lavoro illustra l’attività di approfondimento tecnico condotta all’interno dell’Agenzia sull’applicazione del criterio differenziale negli interventi di vigilanza e controllo effettuati a seguito di esposti dei cittadini per disturbo da rumore. Sono stati presi in esame complessivamente 425 interventi relativi a tipologie diverse di sorgenti sonore, condotti sul territorio regionale nel triennio 2015-2017; sono stati raccolti ed elaborati dati ed informazioni relativamente alla sorgente, al tipo di rumore e alle modalità con cui sono state eseguite le misure, con una particolare attenzione al tempo di misurazione utilizzato.

 

Biografia Autore

Anna Callegari, Arpa Emilia-Romagna
Pubblicato
2021-03-05
Sezione
NOTA TECNICA