Special Issue: Performance Spaces In Italy 2000-2017

Guest-Editor: Dario D'Orazio

Questo numero speciale della RIA raccoglie alcune memorie presentate in una sessione speciale dell’ottavo Simposio Internazionale sul Temporal Design, che si è svolto all’interno del Teatro Comunale di Bologna nello scorso settembre 2017.

Il Simposio è stato organizzato congiuntamente dal gruppo di acustica dell’Università di Bologna e dall’AIA e ha cercato una dialettica tral’accademico e il professionale: gli autori afferiscono per un terzo alla ricerca italiana, per un terzo all’accademia internazionale e per un terzo al mondo professionale. Nonostante il simposio abbia riguardato principalmente l’approccio acustico al Temporal Design, uno sguardo più ampio dinamiche “temporali” è stato garantito dalla presenza di architetti, filosofi, scienziati cognitivi, ingegneri, tecnici, etc.

Coerentemente con questo approccio, i lavori presentati in questo numero sono l’occasione per una discussione interdisciplinare per allargare il punto di vista e superare alcuni limiti tradizionali dell’acustica architettonica. Con riferimento a quanto introdotto nellarevisione della UNI 11532 (qualità acustica in spazi confinati) gli articoli trattano la progettazione acustica di club, spazi innovativi per la musica classica, teatri e spazi multifunzionali. Infine, il progetto di sistemi di amplificazione basato su line arrays è stato utilizzato per incrementare l’intelligibilità di un’aula universitaria.

Pubblicato: 2018-06-16