Registratione e login sono richiesti per sottoporre articoli e verificare online lo stato delle proposte inviate.

Lista di controllo per la predisposizione di una proposta

Durante la procedura di trasmissione di una proposta, gli autori devono verificare il rispetto dei seguenti requisiti; la submission potrebbe essere rifiutata se non aderisce a queste richieste.
  • Il manoscritto non è stato precedentemente pubblicato, né proposto ad altra rivista (oppure si fornisce una spiegazione all'editor nei commenti).

  • Il file di submission è in un formato OpenOffice or Microsoft Word.

  • Il testo aderisce alle richieste stilistiche e bibliografiche riassunte nelle linee guida per gli autori che si trovano all'inizio di questa pagina.

  • Per assicurare l'integrità della revisione anonima tra le parti, se si sta facendo la submission a una sezione peer-reviewed della rivista, dovrebbe essere fatto ogni sforzo per impedire alle identità degli autori e dei revisori di essere conosciuti. Ciò coinvolge autori, editor e revisori che devono controllare se sono state prese le seguenti misure relative al testo del manoscritto ed alle proprietà del file:

    1. Gli autori abbiano cancellato i loro nomi dal testo del file, utilizzando "Autore" al posto del nome e cognome dell'autore.

    2. Nei documenti di Microsoft Office vanno inoltre rimossi gli elementi di identificazione presenti nelle proprietà del file (menu File in Word).

Linee guida per gli autori

Gli articoli possono essere presentati in lingua italiana, seguendo le istruzioni di sotto indicate, o totalmente in lingua inglese.

Per la stesura del documento da sottoporre alla Rivista Italiana di Acustica (RIA), seguire l’ordine indicato di seguito:

1 - Titolo dell’articolo in lingua italiana;

2 - Titolo dell’articolo in lingua inglese;

3 - Nome e Cognome ed Ente di appartenenza di ciascun autore;

4 - Indirizzo dell’autore di riferimento (Indirizzo postale - CAP, Città, Paese, e-mail;

5 - Riassunto dell’articolo in lingua italiana;

6 - Riassunto dell’articolo in lingua inglese;

7 - Parole chiave in lingua italiana;

8 - Testo del manoscritto;

9 - Appendice;

10 - Ringraziamenti;

11 - Riferimenti bibliografici;

12 - Elenco delle Figure e relative didascalie (in italiano ed inglese);

13 - Figure;

14 - Elenco delle Figure e relative didascalie (in italiano ed inglese);

15 - Tabelle.

 

Si prega di prestare particolare attenzione alle seguenti regole:

- Il titolo (sia in italiano che in inglese) non dovrà superare  i 104 caratteri (spazi inclusi);

- Indicare i nomi completi di ciascun autore;

- Indicare l'indirizzo postale completo dell’ente di appartenenza di ciascun autore;

- Indicare l’indirizzo e-mail dell’autore designato come autore di riferimento;

- Per la stesura del testo utilizzare una interlinea doppia e preferibilmente un carattere Times New Roman - 12 punti. Il testo deve essere in formato a singola colonna;

- Prima del testo, inserire un riassunto del manoscritto, in lingua italiana (Riassunto) ed in lingua inglese (Abstract), per un massimo di 700 caratteri, spazi inclusi.

Il riassunto deve contenente riferimenti a metodi, risultati e conclusioni.

Il riassunto non deve contenere formule o figure, tabelle, elenchi o riferimenti bibliografici;

- Il paragrafo delle conclusioni dell’articolo deve essere riportato nel testo in doppia lingua (italiano ed inglese)

- Le formule devono essere numerate ed inserite nella posizione corretta all’interno del testo;

- Le figure e le tabelle non vanno inserite all’interno del testo. Nel testo saranno inserite, nella posizione desiderata, solo le indicazioni Fig. o Tab. seguite dalla relativa numerazione. Le figure e le tabelle numerate vanno inserite alla fine del manoscritto precedute da un elenco con le relative didascalie.

- Le didascalie delle figure e delle tabelle devono essere sintetiche e riportate in doppia lingua (italiano ed inglese);

-  Le funzioni trigonometriche sono indicati come: sin, cos, tan e cot; le funzioni trigonometriche inverse come: arcsin, arccos, arctan e arccot; le funzioni iperboliche sono indicati come: sinh, cosh, tanh e coth;

- Tutti i riferimenti bibliografici, citati nel testo devono essere inclusi nella sezione Bibliografia.

riferimenti bibliografici nel testo devono essere citati tra parentesi quadra (ad es.[1]) e numerati in ordine di apparizione nel manoscritto.

Esempio di elenco bibliografico numerato per un articolo su rivista [1], una memoria in atti di congresso [2] o seminario [3], una monografia [4], una tesi di dottorato [5] o di laurea [6], norma tecnica [7], un rapporto tecnico [8], una legge o un decreto [9] ed una pagina web [10].

[1]     Gerretsen, E. (1993). Calculation of airborne and impact sound insulation between dwellings. Applied Acoustics, 19(4), pp. 245-264.

[2]     Pompoli, F., Bonfiglio, P., Podeschi, E., Fiorilli, E. (2012). Progettazione FEM di griglie afonizzate. In: Atti del 39° Convegno Nazionale AIA. Roma, 4-6 Luglio, pp. 1-6. Associazione Italiana di Acustica.

[3]     Brambilla, G., Di Bella, A., Fortunato, C., Maffei, L., Peretti, A. (2005). L’acustica ambientale nel meridione del nostro Paese. In: Atti del Seminario GAA “Dalla classificazione acustica del territorio al risanamento: esperienze a confronto”. Ragusa, 2 luglio 2005, pp. 3-12. Associazione Italiana di Acustica.

[4]     Cremer, L., Heckl, M., Ungar, E.E. (1988). Structure-borne sound. Berlin: Springer-Verlag.

[5]     Baştürk, S. (2011). The use of multisensory evaluation techniques in spatial decision making. Tesi di Dottorato. Seconda Università degli Studi di Napoli.

[6]     Calvanese, S. (2011). Comfort acustico negli uffici. Tesi di Laurea Triennale. Facoltà di Architettura, Seconda Università degli Studi di Napoli.

[7]     ISO (1993). ISO 9613-1:2005 Acoustics, Attenuation of Sound during Propagation Outdoors -  Part 1:  Calculation of the Absorption of Sound by the Atmosphere. Geneva, Switzerland: ISO.

[8]     Kragh, J., Plovsing, B., Storeheier, S.Å., Taraldsen, G., Jonasson, H.G. (2002). Nordic Environmental Noise Prediction Methods Nord2000. Summary Report. General Nordic Sound Propagation Model and Applications in Source-Related Prediction Methods (AV 1719/01). Lyngby: DELTA Acoustics & Vibration.

[9]     Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 05/12/1997. Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici. Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, Serie generale n. 297, 22/12/1997.

[10]   http://www.aee.faa.gov/noise/HNM.htm (ultimo accesso: data). 

Informativa sulla privacy

I nomi e gli indirizzi email inseriti in questo sito della rivista saranno utilizzati esclusivamente per gli scopi dichiarati e non verranno resi disponibili per nessun altro uso.